L’endocrinologia è quella branca della medicina che si occupa dello studio delle ghiandole endocrine, ovvero di quelle ghiandole che secernono ormoni nel torrente sanguigno e la cui attività è finemente regolata a livello centrale dal sistema nervoso.

Tra le ghiandole endocrine troviamo:

TIROIDE: ghiandola localizzata nella regione anteriore del collo che secerne ormoni tiroidei (T3 e T4). Questi ormoni svolgono moltissime funzioni importanti per il nostro organismo e la loro alterazione può comportare nervosismo, aumento o perdita di peso, disturbi del sonno…inoltre l’aumento di volume della tiroide in toto o la presenza di noduli nel suo contesto può causare disturbi compressivi con difficoltà a ingoiare o respirare.

Patologie di interesse: Tiroidite cronica autoimmune/Tiroidite di Hashimoto, Morbo di Basedow e orbitopatia basedowiana, Tiroidite subacuta, “paratiroidi“,Gozzo uni/multinodulare, carcinoma tiroideo (differenziato, indifferenziato e midollare), Ipertiroidismo e/o Ipotiroidismo primitivi, secondari e iatrogeni.

 

PARATIROIDI: si tratta di ghiandole di piccole dimensioni localizzate vicino la tiroide che attraverso la secrezione del paratormone regolano il metabolismo del calcio e il benessere delle ossa.

Patologie di interesse: Ipoparatiroidismo e/o Iperparatiroidismo primitivi, secondari e iatrogeni, Ipovitaminosi D, Osteoporosi.

 

PANCREAS: la porzione endocrina del pancreas è deputata alla secrezione di ormoni quali l’insulina e il glucagone, che regolano i livelli di zucchero nel  sangue. La malattia che più frequentemente colpisce questa ghiandola è il diabete mellito ed è importante una corretta gestione di questa patologia al fine di evitare le complicanze che nel tempo l’iperglicemia può dare a carico degli altri organi (reni, sistema nervoso, arterie, occhi).

Patologie di interesse: Diabete mellito di tipo I e II, Alterata tolleranza ai carboidrati, Insulino-resistenza, Iperglicemia a digiuno, Insulinoma, Ipoglicemie reattive, Glucagonoma, VIPoma.

 

SURRENI: si tratta di due ghiandole situate posteriormente e superiormente ai reni che secernono ormoni deputati alla regolazione dei valori di pressione arteriosa e degli elettroliti plasmatici (aldosterone), e alla produzione degli ormoni coinvolti nella risposta del nostro organismo allo stress (catecolamine -adrenalina e noradrenalina- e cortisolo).

Patologie di interesse: Adenomi surrenalici non secernenti, Iperplasia surrenalica congenita, Iperaldosteronismo (Adenoma di Conn), Sindrome di Cushing, Malattia di Addison, Feocromocitoma.

 

OVAIO: sono le ghiandole deputate alla secrezione degli ormoni sessuali e alla regolazione delle fasi del ciclo mestruale. L’alterazione della loro funzione può comportare un’aumentata secrezione di androgeni (ormoni maschili) con alterazioni del ritmo dei cicli e con comparsa di peluria abbondante. Di frequente riscontro nelle giovani donne è la sindrome dell’ovaio micropolicistico (PCOS), che si accompagna non di rado a riduzione della fertilità e a disturbi del metabolismo glucidico.

Patologie di interesse: Sindrome dell’ovaio micropolicistico (PCOS), Insufficienza ovarica primitiva (POF/Menopausa precoce), Amenorrea, Pubertà precoce/Pubertà ritardata.

 

TESTICOLI: sono le ghiandola deputate alla secrezione degli ormoni maschili e degli spermatozoi. L’alterazione di tali ormoni può causare disturbi della spermatogenesi ma anche disturbi dell’erezione.

Patologie di interesse: Ipogonadismo primitivo e/o secondario, disfunzione erettilePubertà precoce/Pubertà ritardata.

 

ADENOIPOFISI: ghiandola localizzata all’interno della sella turcica, alla base del cranio, capace di regolare la funzione delle altre ghiandole endocrine attraverso la secrezione di ormoni che stimolano/inibiscono la funzione delle ghiandole endocrine periferiche. L’eccesso o il difetto degli ormoni ipofisari si riflette pertanto sulla produzione di ormoni da parte delle ghiandole periferiche da essi regolate. Gli ormoni prodotti dall’adenoipofisi sono: ACTH, GH, Prolattina, FSH, LH e TSH.

Patologie di interesse: Adenomi ipofisari non funzionanti, Prolattinoma, Gigantismo, Gonadotropinoma, Malattia di Cughing (adenoma secernente ACTH), TSH-oma, Bassa statura, Ipofisiti.

 

NEUROIPOFISI: si tratta della porzione posteriore dell’ipofisi ed è responsabile della secrezione di ADH e ossitocina; il primo regola l’assorbimento di liquidi a livello renale e la seconda stimola le contrazioni uterine durante il parto.

Patologie di interesse: Diabete insipido, Sindrome da inappropriata secrezione di ADH.

 

OBESITA’: negli ultimi anni è stato scoperto che il tessuto adiposo non è inerte, ma secerne diversi ormoni che intervengono  nella regolazione dell’appetito e della sazietà e nel meccanismo dell’infiammazione. L’associazione di tale condizione con dislipidemia, ipertensione e alterazioni del metabolismo glucidico, configura la cosiddetta “sindrome metabolica” che determina un aumentato rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari.

 

Altre patologie di interesse endocrinologico possono coinvolgere più ghiandole contemporaneamente. Nelle Neoplasie Endocrine Multiple (MEN) troviamo la coesistenza di neoplasie (benigne e/o maligne) a carico di più ghiandole endocrine.Nelle Sindromi poliendocrine autoimmuni (APS) troviamo l’associazione di più deficit ghiandolari su base autoimmune, che possono talora associarsi anche a malattie autoimmuni a carico di altri organi (Celiachia, Miastenia Gravis, Gastrite cronica autoimmune, epatopatie autoimmuni, artrite reumatoide…)

 


Log out of this account

Leave a Reply

Elenco Prestazioni

Visita Endocrinologica Specialistica: durata 40 min. circa


Ecografia Tiroidea: durata 30 min. circa


Le prestazioni possono essere richieste anche a domicilio.

Chiedi Informazioni

    Nome e Cognome (richiesto)

    E-Mail (richiesta)

    Oggetto

    Tipo di patologia

    Il Suo messaggio (richiesto)

    150

    Ho letto e accettato le condizioni di trattamento dei miei dati